ATTIVITA' EDUCATIVE 2016

10/05/2016


LABORATORI DIDATTICI 2015-2016

Museo Civico di Castelbuono - Castello dei Ventmiglia

"PUPI IN CERCA D’AUTORE"
Progetto didattico a cura di Giulia Gueci,

con Chiara Calcavecchia e Alessandro Sabatucci

Il Museo Civico di Castelbuono organizza il progetto di didattica museale e dei beni culturali, con attività educative rivolte alle scuole di infanzia, primarie, secondarie di primo e secondo grado.

Lo scopo è di garantire continuità formativa agli studenti, attraverso un’efficace collaborazione tra il Museo e le Istituzioni scolastiche, per rispondere all’interesse delle classi e del corpo docente di estendere le modalità di apprendimento con l’apporto di strumenti e linguaggi provenienti dal contesto museale. Le iniziative educative stimolano l’imprescindibile consapevolezza che la salvaguardia del patrimonio storico-artistico, in quanto eredità affidata alle generazioni future, passa necessariamente dalla conoscenza del territorio e della propria identità.

Per quest’anno scolastico il Museo Civico propone una rilettura della storia del Casato dei Ventimiglia, da cui ha origine il Castello medievale di Castelbuono, attraverso una serie di iniziative tra le quali la mostra Il Cuntu dei Ventimiglia, un progetto in collaborazione con la Bottega d’arte di Mimmo Cuticchio, Maestro dell’Opera dei Pupi siciliani, che racconterà la storia della potente famiglia a partire dalla figura affascinante di Francesco I Ventimiglia, fondatore nel 1316 del Castello di Castelbuono. Il progetto, ospitato a partire dal mese di marzo negli spazi museali del Castello, comprende una produzione video originale in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Palermo e una mostra di pupi originali di importanti collezioni siciliane. La proposta educativa affronta quindi, in modo interdisciplinare, la storia del Casato dei Ventimiglia, attraverso le testimonianze conservate nella collezione del Museo Civico, e l’epopea delle vicende dei suoi protagonisti che attraversano i secoli dal medioevo all’età moderna, e prevede anche la sperimentazione delle tecniche di realizzazione di un pupo siciliano utilizzando materiali di riciclo.

Il progetto educativo ha l’obiettivo di stimolare le giovani generazioni ad una frequentazione più consapevole dei luoghi tradizionalmente deputati alla conservazione e alla valorizzazione dei beni culturali, immaginando nuove riletture attraverso le arti contemporanee.

Il progetto immagina un’alleanza scuola-museo sempre più attiva e partecipata, che nelle scorse edizioni ha registrato un alto numero di adesioni da parte di molte scuole con l’intento di favorire il massimo accesso alla conoscenza e alla fruizione del nostro patrimonio culturale.

Il Museo Civico curerà lo svolgimento dell’attività didattica e si fa carico della segreteria organizzativa, raccogliendo le prenotazioni che dovranno pervenire entro 31 gennaio 2016. Non sarà valida la prenotazione senza la conferma tramite fax o e-mail da parte del Museo che contatterà formalmente la Scuola per stabilire insieme data ed ora in cui svolgere il laboratorio.

 

FINALITA’

  • Approfondire la storia, le tradizioni e le peculiarità della città di Castelbuono attraverso la scoperta e l’analisi del patrimonio monumentale, storico, artistico, letterario ed etno-antropologico delle collezioni museali.
  • Promuovere la conoscenza e l’attenzione consapevole alle collezioni museali.
  • Contribuire alla creazione un sistema culturale che interagisca in maniera continuativa con il territorio, in raccordo con le altre realtà formative presenti, attraverso la realizzazione di specifiche attività didattiche.
  • Favorire l’integrazione e il dialogo con le culture e le tradizioni del Mediterraneo.
  • Attivare processi cognitivi e formativi multidisciplinari e trasversali in grado di contribuire alla crescita individuale e alla comprensione del mondo nel quale viviamo.
  • Sviluppare le capacità di lettura, analisi e confronto (somiglianze e differenze) delle opere d’arte, attraverso l’acquisizione di semplici codici del linguaggio visivo (il colore, la forma, la composizione) e la sperimentazione pratica dei materiali e delle tecniche artistiche (disegno, pittura, collage).
  • Rintracciare elementi di continuità tra le opere d’arte medievali, moderne e contemporanee, comprendendone linguaggi e contenuti.

 

DURATA E COSTI

La durata totale di ogni laboratorio è di 75 minuti, che comprendono una presentazione introduttiva di 15 min; la visita guidata alla collezione del Museo e alle mostre temporanee di 30 min; il laboratorio di 45 min.

I materiali didattici sono messi a disposizione dal Museo Civico.

La quota di partecipazione è di Euro 2.00 a bambino.

 

MODALITA’ DI PRENOTAZIONE

Per prenotare: telefonare al numero 0921-677126 dal martedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00 o inviare via fax al numero 0921-677126 o via e-mail all’indirizzo info@museocivico.eu la richiesta di partecipazione compilata nelle sue parti con almeno 15 giorni di anticipo dalla data di prenotazione. Lo svolgimento dell’attività didattica museale inizierà a MARZO per concludersi a fine MAGGIO.

Nella richiesta vanno specificati: il nome della scuola, la classe e la sezione, il nome dell'insegnante, il numero degli alunni, il numero di telefono e l'indirizzo e-mail a cui si vuole ricevere risposta, l'indicazione del giorno della settimana e della fascia oraria preferenziali. Tali preferenze sono da ritenersi assolutamente indicative e non vincolanti. La segreteria del Museo si impegna a comunicare, via e-mail e in tempo utile, la data, la fascia oraria e il nominativo dell'operatrice che condurrà il percorso.

In caso di disdetta del laboratorio educativo, la comunicazione dovrà essere effettuata agli uffici amministrativi del Museo Civico con almeno sette giorni di anticipo, in caso contrario il Museo Civico richiederà ugualmente il pagamento corrispondente del laboratorio prenotato.